Il “Dampfer” è un prodotto per fumatori e, dal nostro punto di vista, non rappresenta una "sigaretta sana", quanto piuttosto un piacere alternativo al tabacco tradizionale.
La nostra offerta si rivolge quindi in primo luogo ai fumatori, offrendo loro la possibilità di godersi il piacere della sigaretta senza le restrizioni legali previste invece dalle leggi antifumo per gli altri prodotti per fumatori.
Il maggiore vantaggio del “Dampfer" consiste nell'assenza di combustione e, di conseguenza, di fumo. Il prodotto finale espirato è semplicemente vapore inodore, con possibili tracce di nicotina. Tale vapore è privo di sostanze nocive, praticamente inodore e non infastidisce né danneggia le persone vicine.

Rischi per la salute

"Il fumo nuoce alla salute."
Questo vale anche per il “Dampfer". Non si tratta di una "sigaretta sana", poiché per poter vantare questa caratteristica dovrebbe favorire la salute. Cosa che invece non fa!
In quanto sigaretta elettronica, il “Dampfer" è semplicemente molto meno nocivo di una tradizionale sigaretta di tabacco. Tuttavia, il vapore contiene naturalmente nicotina e la introduce nel corpo. I pericoli di assuefazione del fumo, quindi, restano.
Il fatto però che la sigaretta elettronica funzioni senza combustione fa sí che nel corpo umano venga rilasciata una quantità nettamente minore di sostanze nocive rispetto alla sigaretta classica. Non vi sono prodotti al catrame e la quantità di sostanze nocive viene ridotta del 90% circa.
Durante il processo di combustione di una sigaretta vengono rilasciate oltre 10.000 sostanze, molte delle quali nocive per l'uomo. Catrame, monossido di carbonio, benzolo, nitrosamina, formaldeide, acido prussico, arsenico e metalli pesanti, solo per citare qualche esempio di queste sostanze nocive, di cui non poche molto cancerogene.
Durante il processo di vaporizzazione di una sigaretta elettronica, invece, si vaporizza un liquido composto principalmente da glicole propilenico (PG). Si tratta di un additivo alimentare che trova applicazione anche nella cosmetica e nella farmaceutica e che viene chiaramente classificato come sicuro. Inoltre, gli aromi della sigaretta elettronica non sono ricavati dalla pianta di tabacco.
Secondo un rapporto dell'Health New Zealand Ltd., le sigarette elettroniche contengono solo un 150esimo della nitrosamina presente nelle sigarette tradizionali. In uno studio del dicembre 2010, pubblicato nella rinomata rivista specialistica "Journal of Public Health Policy”, gli scienziati dell'“University of California” e della “School of Public Health” della “Boston University” hanno sostenuto che la sigaretta elettronica ha un impatto notevolmente inferiore sulla salute del fumatore e sull’ambiente che lo circonda.

Resta, tuttavia, il fatto che il fumo sia nocivo per la salute. Il “Dampfer" consente solo di ridurre i danni rispetto alle sigarette tradizionali.

Il fumo passivo

Un importante motivo per l'inasprimento delle leggi antifumo è dovuto all'impatto che il fumo passivo ha sulla salute.
Le particelle di catrame, che attraverso il fumo trasportano le sostanze nocive nei polmoni, non fanno alcuna differenza fra il fumatore e le persone che gli stanno semplicemente intorno.
Il pericolo dovuto alle sostanze cancerogene si trasmette quindi anche alle persone che si trovano nelle immediate vicinanze del fumatore. Questo vale in particolare quando l’impatto è regolare, come nel caso di persone che convivono.

Grazie alla sigaretta elettronica, l'impatto per i non fumatori svanisce!
Il prodotto vaporizzato, aromatizzato e a base di nicotina, del “Dampfer” rilascia la maggior parte del suo contenuto di nicotina nei polmoni. Anche le sostanze aromatizzanti vengono quasi completamente esaurite.
Quel che si espira con la bocca è per lo più vapore non inquinato che può contenere solo qualche minuscola traccia di molecole di aromi e nicotina. Queste tracce residue sono percepite, in casi rarissimi, come un lieve odore, ma svaniscono quasi immediatamente.
Per i potenziali fumatori passivi, l'impatto delle sostanze cancerogene svanisce e, con esso, svanisce anche il rischio di assuefazione alla nicotina e il fastidio dell'odore. Non vengono rilasciate sostanze tossiche.

Disassuefazione dal fumo

Noi non consideriamo il “Dampfer" un mezzo per smettere di fumare.
Alla base della dipendenza dalla sigaretta c’è l'assuefazione del corpo alla nicotina; il prodotto della vaporizzazione di una sigaretta elettrica continua a fornire al corpo proprio questa sostanza.
Se non vuoi più accendere cicche, perché vuoi smettere di fumare, ovviamente puoi provare lentamente a farlo servendoti della nostra sigaretta elettrica. Molto meno dannosa per la salute lo è sicuramente. 
Il punto centale è che si tratta di fumare elettronicamente, ma pur sempre di fumare. Il “Dampfer” è un'alternativa al piacere del fumo e un mezzo che ti concede la massima libertà di fumare dove e quando vuoi. 
Come con le sigarette tradizionali, anche con il “Dampfer” puoi ridurre la quantità di nicotina. Puoi utilizzare i nostri Biz Mozzo privi di nicotina anche per goderti l'aroma e la sensazione di tenere in mano una cicca, senza però inalare nicotina. 
Ma il passo da una quantità minore di nicotina a “zero nicotina” devi farlo tu stesso. Il “Dampfer“ non può farlo per te.
Il “Dampfer” non è uno strumento per smettere di fumare!

Macchie e odori

Quando si fuma una sigaretta di tabacco, ha luogo un processo di combustione, i cui residui si depositano spesso su dita e denti. Responsabile di questi depositi è in primo luogo il catrame, prodotto dal processo di combustione. Un chiaro vantaggio del “Dampfer” consiste nel fatto che non si creano tali residui, poiché non ha luogo nessuna combustione ma solo un’atomizzazione. Quindi, non si formano più macchie.

Un altro sgradevole compagno inseparabile del fumo è l'onnipresente odore.
Non sono solo i non fumatori a considerare sgradevole l’odore del fumo stantìo. In ambienti chiusi, inoltre, il fumo stantìo può continuare a trasportare sostanze nocive nei polmoni, anche quando non c’è una sola sigaretta accesa.
Poiché la sigaretta elettrica produce solo vapore, il problema del cattivo odore svanisce. In casi sporadici, può accadere che il vapore contenga ancora esigue tracce di particelle di aroma. Queste sono tuttavia quasi impercettibili e svaniscono completamente nel giro di pochi istanti.
Il gradevole effetto collaterale è che i vestiti, che assorbivano il cattivo odore del fumo stantìo persino nei guardaroba chiusi, smetteranno di emanare cattivo odore.